La sordità nei neonati si può combattere, ma occorre agire tempestivamente

La sordità nei neonati si può combattere, ma occorre agire tempestivamente

02-sordita-ipoacusia-bambini-neonati

Uno studio condotto da Betty Vohr della Brown University di Providence (Rhode Island) e pubblicato sulla rivista Pediatrics ha evidenziato come i bambini nati completamente sordi possano imparare a parlare.
Esaminando 30 bambini nati non udenti e paragonandoli a 96 bimbi sani gli studiosi hanno rilevato che, dal momento in cui si interviene con una cura specifica, entro i primi 6 mesi di vita, i soggetti possono riacquistare completamente le abilità di linguaggio, arrivando all’età di tre anni ad ottenere prestazioni paragonabili a quelli dei bambini normalmente udenti.
Nella maggior parte dei casi, i bambini non udenti, iniziano a manifestare ritardi nell’apprendimento del linguaggio tra i 12 e i 16 mesi: a quel punto è troppo tardi. Secondo gli studiosi, per intraprendere un efficace percorso riabilitativo del linguaggio occorre agire tempestivamente.

Pubblicato in Area Scientifica