L’ipoacusia improvvisa

L’ipoacusia improvvisa

01-ipoacusia-improvvisa

L’ipoacusia improvvisa è una perdita di udito di tipo percettivo. In alcuni casi l’ipoacusia improvisa può regredire totalmente o parzialmente, in altri invece, può assumere un carattere definitivo.Questa patologia colpisce un solo lato ed ha un esordio improvviso. Oltre alla ipoacusia il pazient, inquesti casi, può accusare acufeni e vertigini.

Tra le cause dell’ipoacusia improvvisa annoveriamo:
– eventi traumatici dell’oreccho medio (fratture)
– infezioni virali (herpes zoster, morbillo,parotite epidemica, varicella, rosolia, influenza)
– sclerosi multipla
– disturbi circolatori (vasculopatie) nel diabete, nell’insufficienza renale negli spasmi o nelle trombosi dei rami dell’arteria uditiva
– infezioni batteriche (labirintite)
– neurinoma del nervo acustico

La diagnosi si formula avvalendosi di specifici accertamenti, come esami audiologici, ematologici o tecniche di imaging (TAC, RMN).
Oltre all’otorinolaringoiatra, nella diagnosi è molto importante l’intervento dell’audiologo, che rappresenta lo specialista di riferimento.
La terapia, fondamentalmente a base di cortisone ad alte dosi con riduzione scalare, di antiaggreganti piastrinici e di diuretici osmotici, deve essere instaurata precocemente (entro i primi due giorni) per avere buone possibilità di recupero funzionale anche totale.

Pubblicato in Area Scientifica