Otosclerosi cause e sintomi

apparecchi-acustici-contributo-asl-phonaton Gli aventi diritto al contributo Asl per l’apparecchio acustico appartengono alle seguenti categorie I ricoverati in strutture sanitarie accreditate, pubbliche e private. I minori indipendentemente dal grado di ipoacusia. Gli invalidi di guerra e di servizio. Gli invalidi con una percentuale del 100% e che necessitano dell’intervento protesico. In tali casi, non essendo possibile procedere con una richiesta di aggravamento dello stato Gli invalidi del lavoro ai quali i dispositivi vengono erogati dall’INAIL, secondo le modalità stabilite dall’Istituto stesso. Gli invalidi civili cui è stata riconosciuta una ridotta capacità lavorativa di almeno un terzo e risulti nel verbale di accertamento l’ipoacusia tra le cause invalidanti. Gli invalidi civili non in età lavorativa che per sommatoria delle patologie, compresa l’ipoacusia, arrivano ad avere riconosciuta una invalidità superiore al 33,3%. invalidante, dovrà richiedersi l’inserimento dell’ipoacusia tra le cause di invalidità, ai fini dell’accesso alla fornitura. Dopo aver accertato che si può ottenere il contributo, si passa dunque agli step successivi. Fase 1

Pubblicato in Area Scientifica

Negli ultimi articoli abbiamo parlato della presbiacusia e dei suoi sintomi.  Oggi elencheremo i le tipologie di presbiacusia.

Pubblicato in Area Scientifica

presbiacusia-sintomi Nello scorso articolo abbiamo parlato della presbiacusia, ovvero della progressiv perdita dell’udito conseguenza dell’invecchiamento.  Oggi elencheremo i sintomi di questa malattia.

Pubblicato in Area Scientifica

presbiacusia Man mano che si invecchia, l’udito diminuisce gradualmente.  Questo processo biologico ha come conseguenza un problema uditivo noto come presbiacusia. Si tratta  della terza condizione di salute

Pubblicato in Area Scientifica

02-acufene-psicoterapia In Italia 3 milioni di italiani soffrono di acufene, quel fastidioso ronzio continuo che non fa altro che peggiorare la qualità della vita di chi lo percepisce. La psicoterapia è considerata come un valido aiuto

Pubblicato in Uncategorized

01-aereo-udito Quando si prende un aereo, può accadere di avvertire un fastidio alle orecchie durante la fase di decollo e di atterraggio.

Pubblicato in Area Scientifica

perdita-udito Gli ausili per l’udito risultano essere un utile strumento finalizzato a migliorare la qualità di vita di molte persone, soprattutto anziani. Dei circa otto milioni di italiani con problemi di udito, infatti, due su tre risultano avere più di 65 anni.

Pubblicato in Area Scientifica

02-Mal-dorecchio-invernale Tra i vari malanni che l’inverno può provocare alla salute delle orecchie, c’è il classico mal d’orecchie invernale. Per loro anatomia, le orecchie sono tra gli organi più esposti ai cambiamenti climatici, per cui clima rigido, sbalzi di temperatura, vento e umidità possono mettere in pericolo il loro benessere. Fastidi di questo tipo coinvolgono bambini, adulti e anziani.

Pubblicato in Area Scientifica

02-problemi-udito-comprensione Assai sovente, la perdita di udibilità dei suoni ad alta frequenza, compromette la comprensione del parlato e l’apprezzamento dei suoni.  Diversi studi hanno dimostrato come essere tagliati fuori dai suoni ad alta frequenza possa avere ripercussioni negative sulla percezione del parlato.

Pubblicato in Area Scientifica

01-problemi-udito-neuroni-volume Un recente studio condotto in Svezia, presso il Karolinska Institutet, ha evidenziato l’esistenza di quattro tipologie di neuroni nel sistema uditivo periferico, dei quali tre sono totalmente nuovi alla scienza.  

Pubblicato in Area Scientifica