Come fare a prevenire la formazione di batteri negli auricolari

Come fare a prevenire la formazione di batteri negli auricolari

01-pulizia-auricolari-infezioni

Un recente studio pubblicato sul Journal of Health and Allied Sciences ha rivelato come l’utilizzo di auricolari possa favorire la crescita di batteri all’interno del timpano.A seguito di tali risultati, gli esperti hanno dunque provveduto alla diffusione alcuni consigli finalizzati alla riduzione dei danni che ne derivano.
In particolare si è scoperto che, allenarsi con gli auricolari alle orecchie può generare batteri nocivi, data la maggiore quantità di sudore che il corpo produce durante gli esercizi fisici.   Ciò potrebbe causare un’infezione batterica della pelle.
Gli studiosi mettono inoltre in guardia dal prestare gli auricolari agli amici, perché farlo in alcuni casi può causare l’insorgenza di infezioni dolorose all’orecchio.  Il dottor Mukhopadhyay, che ha condotto la ricerca ha sottolineato. “È meglio non condividere gli auricolari o, se proprio non se ne può fare a meno, almeno pulirli a fondo prima e dopo lo scambio”.

Ma qual è il modo miglioare per pulire questo accessorio?
Avvalersi di un panno morbido umido, non bagnato, oppure acquistare salviette specifiche;
Qualora polvere e sporcizia si fossero accumulati da tempo, è preferibile utilizzare un vecchio spazzolino da denti o un batuffolo di cotone con una goccia di alcol.

Un ultimo consiglio, valido a prescindere: l’uso inadeguato degli auricolari potrebbe danneggiare l’udito in maniera permanente, dunque quando si utilizzano gli auricolari, occorre rispettare la regola del 60/60, ovvero utilizzare gli auricolari per un tempo massimo di 60 minuti e ad un volume pari al 60% del volume massimo consentito dal dispositivo.

Pubblicato in Area Scientifica