Come comportarsi in caso di corpo estraneo nell’orecchio

Come comportarsi in caso di corpo estraneo nell’orecchio

corpo-estraneo-nellorecchio
L’orecchio costituisce una parte del nostro organismo alquanto delicata e un eventuale suo danneggiamento potrebbe compromettere il senso dell’udito. Proprio per questo motivo è molto importante sapere come comportarsi nell’eventualità che un corpo estraneo possa entrare nell’orecchio.

Non bisogna credere che la presenza di un corpo estraneo nell’orecchio sia da considerarsi come un’eventualità remota. Alcuni casi, infatti, possono favorire questa ipotesi: si pensi ad esempio a quando si procede alla pulizia delle orecchie con un cotton fioc che viene spinto troppo a fondo nel canale uditivo o a quando un insetto si intrufola accidentalmente nello stesso. Questi accadimenti, inoltre, sono molto più frequenti tra i bambini; i bambini, infatti, non possono avere la consapevolezza di un adulto e quindi per gioco o per curiosità, possono introdurre dei corpi estranei nell’orecchio, così come anche nella bocca o nelle narici. Alcuni tra gli oggetti più comuni rinvenuti all’interno delle orecchie dei bambini sono piccoli pezzi di carta, bottoni, piccoli mattoncini delle costruzioni, fagioli o ceci. Negli adulti, invece, molto più comuni sono i bastoncini di cotone per la pulizia o delle forcine per capelli.

Come comportarsi in caso di introduzione di corpi estranei nell’orecchio? Per primo non farsi prendere dal panico e cercare, nei limiti del possibile, di restare calmi. Anche di fronte alle situazioni più difficili. Alcune volte, infatti, i bambini possono addirittura introdurre in un orecchio una batteria di piccole dimensioni, come quelle che sono presenti negli apparecchi acustici. Si tratta di una situazione da non sottovalutare in quanto dalle batterie può fuoriuscire un liquido che potrebbe provocare seri danni. In questi casi, l’unica cosa da fare è quella di recarsi al pronto soccorso e far verificare la situazione da un professionista.

In realtà, questa regola dovrebbe essere seguita sempre, anche nelle ipotesi in cui il corpo estraneo risulta visibile a occhio nudo e potrebbe essere rimosso con l’aiuto delle classiche pinzette. Una soluzione fai da te con queste ultime potrebbe invece peggiorare ulteriormente le cose in quanto, se non manovrate con attenzione, le pinzette potrebbe far scivolare o spingere il corpo estraneo all’interno delle orecchie. Meglio quindi recarsi al pronto soccorso, pur in presenza di una situazione apparentemente non complicata, per avere la certezza di risolvere il problema senza ulteriori danni.

Altro caso molto frequente è quello di un insetto che entra accidentalmente all’interno dell’orecchio. La situazione che un adulto o un bambino avverte è davvero fastidiosa, soprattutto in considerazione del fatto che un eventuale battito d’ali dell’insetto risulta amplificato. Anche in questo caso è fondamentale restare calmi, evitando gesti bruschi o schiaffeggiando l’orecchio, per impedire che l’insetto possa entrare ancora più dentro l’organo. Bisogna invece restare seduti con la testa perfettamente dritta e inclinandola, ad intervalli regolari, tirando leggermente l’orecchio in modo da allargare il condotto uditivo e favorire la fuoriuscita dello stesso.

Pubblicato in Area Scientifica