Cosa c’è da sapere sui tappi per le orecchie da nuoto per bambini

Cosa c’è da sapere sui tappi per le orecchie da nuoto per bambini

tappi-per-le-orecchie-da-nuoto-per-bambini

Durante l’estate non è semplice tenere i bambini lontano dall’acqua, ad ogni modo è sempre importante assicurarsi che possano godersi tuffi e immersioni senza problemi per la salute delle loro orecchie.  Sia per i bambini che per gli adulti, un ottimo consiglio è quello di evitare di nuotare sott’acqua in caso di infezioni in corso. L’acqua salata o l’acqua della piscina ricca di cloro potrebbero infatti espandere l’infezione.
In particolare dovrebbero avere maggiore attenzione i genitori di bambini con una storia clinica di infezioni auricolari. Infatti il cambiamento di pressione potrebbe arrivare a deformare i tubi auricolari e consentire ugualmente l’entrata dell’acqua all’interno delle orecchie.
Per evitare problemi è sufficiente prendere le dovute precauzioni, come i tappi per le orecchie da nuoto per bambini.
I tappi per le orecchie da nuoto per bambini hanno lo scopo di impedire all’acqua di entrare nei condotti auricolari. Occorre ricordare che, essendo le orecchie dei bambini molto piccole, è più facile che l’acqua vi resti intrappolata, causando quella fastidiosa sensazione di orecchio tappato o, peggio ancora, infezioni e otiti.
Esistono due differenti tipologie di tappi per le orecchie da nuoto per bambini: i personalizzati e gli standard.
I tappi standard sono realizzati in silicone o in gomma piuma. Hanno una misura standard e si possono trovare comodamente nei negozi, in farmacia o anche online. I
I tappi per le orecchie da nuoto per bambini personalizzati invece sono realizzati su misura da un audioprotesista in base all’impronta del condotto uditivo. Sono molto resistenti e, dato che dovrebbero aderire perfettamente alle orecchie, è più difficile perderli. Sono però molto più costosi di quelli standard e non possono essere disponibili sul momento.

Pubblicato in Area Scientifica